La cartografia guida per la mitigazione del rischio di incolumità legata agli incendi boschivi è uno strumento di supporto per i frequentatori del Monte Pisano che nel periodo estivo potrebbero trovarsi nelle condizioni di doversi autotutelare dal fuoco.

La mappa comprende oltre alle descrizioni:

  1. l’ubicazione e i riferimenti dei centri comando,

  2. i possibili presidi allestiti per la deviazione del traffico, denominati “cancelli”,

  3. le strade di varia categoria anche per uscita alternativa, in base all’ubicazione dell’incendio,

  4. I percorsi di soccorso, da lasciare sempre liberi per il passaggio dei mezzi operativi.

1. AREA DI AFFOLLAMENTO TURISTICO SANTALLAGO
Meta di turismo pendolare giornaliero estivo, con accesso unico dal versante pisano del Monte Serra, nei giorni festivi è caratterizzata da un consistente affollamento di mezzi e persone in area boscata.
Di competenza privata, l’accesso ne è gestito direttamente all’interno della proprietà.
In caso di incendi boschivi in corso sul versante pisano, qualora non sia possibile utilizzare la viabilità principale di accesso all’area, l’uscita più idonea risulta la strada comunale per Sant’Andrea di Compito o in alternativa quella a fondo naturale per Vorno, poste entrambe sul versante lucchese del Monte Serra. In caso di emergenza è comunque sempre indispensabile prima di intraprendere qualsiasi iniziativa di uscita dalla località turistica seguire le istruzioni della gestione dell’area o dei soccorritori a presidio dei “Cancelli”, se già presenti

2. CENTRO COMANDO SALA OPERATIVA LOCALE “GIORGIO CONSANI”
Per la segnalazione di incendi boschivi in Toscana è attiva la Sala operativa regionale H 24 “SOUP” che risponde al n° verde 800425425 A livello locale, Il Comune di Calci svolge, per il Monte Pisano versante provinciale di Pisa, il ruolo di ente capofila per la lotta attiva al fenomeno. La sede operativa durante le emergenze, è ubicata in via del Paduletto a Caprona e comprende l’ area ammassamento mezzi operativi e di soccorso e la sala operativa locale “Giorgio Consani” di supporto alla SOUP per il coordinamento e smistamento dell’afflusso delle forze di soccorso e l’attuazione delle procedure interfaccia qualora gli incendi minaccino la pubblica incolumità. Durante le emergenze è attivo il n° 050 936081

3. VIABILITA’ PRINCIPALE
La Viabilità principale è costituita da quelle arterie viarie pubbliche provinciali e/o comunali di penetrazione del territorio.

4. VIABILITA’ PRIVATA DI ACCESSO A SANTALLAGO
Il tratto di strada dal confine comunale tra Calci e Capannori e la località Santallago, meta di turismo estivo con affollamento di mezzi e persone, è di competenza privata che ne gestisce l’accesso. L’ultima opportunità di inversione di marcia, prima di entrare nella competenza privata, è possibile in loc. Bisantola, all’altezza dell’incrocio per Sant’Andrea di Compito.

5. VIA DI FUGA PER SANT’ANDREA DI COMPITO
Strada Pubblica asfaltata di collegamento tra Prato di Bisantola e Sant’Andrea di Compito in Comune di Capannori, viabilità fondamentale per il deflusso del traffico da Santallago in caso di incendio boschivo sul versante pisano del Monte Serra.
In occasione dell’uso di questa viabilità come via di fuga, è opportuna l’istituzione, da parte delle autorità comunali di Capannori, di in un cancello in loc. Sant’Andrea di Compito per impedire l’accesso verso monte, in quanto la carreggiata risulta di piccole dimensioni con difficoltà di scambio tra veicoli.

6. VIABILITA’ DI SOCCORSO
La viabilità di soccorso è quella struttura viaria che permette di bay passare le aree interessate dagli incendi per raggiungere località isolate per prestare soccorso o intervenire in operazioni di contenimento dell’avanzamento del fuoco.
È sempre necessario lasciare liberi gli ingressi di questa viabilità.

7. CANCELLI
Per cancelli si intendono tutti quei presidi che vengono attivati durante un incendio che minaccia una viabilità, per garantire una via di fuga sicura o che danno accesso all’area di intervento ai soli mezzi AIB e di soccorso.